top of page

IL POTERE DELL'UMILTA'

CODICE CAVALLERESCO DEL NATUROSOPHO

UN VALORE IN VIA DI ESTINZIONE

L’umiltà deriva dalla parola latina humilis, “che sta sotto” ed è un valore in via di estinzione in un’epoca come la nostra colma di egocentrismo e spirito di competizione.


Esistono tuttavia alcuni uomini che la coltivano, fra di essi annoveriamo i Naturosophi, essi brillano in consapevolezza, ma con la loro luce non spegne mai quella degli altri.


Un buon carattere rende una persona molto speciale, il carisma la rende magnetica, solare, ma è l’umiltà che la rende unica.

--------------------------------------------------------------------------------

REGOLA AUREA

"Il Naturosopho sia umile".


COSA SIGNIFICA ESSERE UMILI

- Essere umili significa essere disposti ad essere piccoli, infatti, non vi è nulla di nobile nel sentirsi superiori agli altri; la vera grandezza è divenire superiori a chi eravamo in passato.


- Essere umili significa ammettere di non sapere, constatare che ciò che si conosce è soltanto una goccia, mentre ciò che non si sa è un oceano.


- Essere umili significa avere la consapevolezza che la vita stessa è una grande lezione di umiltà, infatti, ogni qual volta ci innanziamo essa ci abbassa per ricordarci qual è il nostro posto.


- Essere umili significa essere rispettosi con tutti, specialmente verso i propri superiori, quest'ultima cosa è tra le più difficili da attuare, poiché nell’animo umano affondano le radici nere dell’ego e dell’orgoglio.


Rispettare il proprio Maestro è il primo esercizio spirituale di un buon Naturosopho, ed è un’ottima tecnica per accrescere la propria umiltà.


- Essere umili significa non guardare nessuno dall'alto in basso, l’unica volta nella quale dovresti guardare il tuo prossimo dall’alto è quando lo aiuti a rialzarsi.


Il male mette radici proprio quando si inizia a guardare l’altro dall’alto in basso, quando un uomo inizia a pensare di essere migliore degli altri; questo atteggiamento è "nutrimento" per l’ego, mentre l’umiltà lo è per lo spirito.


- Essere umili significa essere consapevoli che niente ci è dovuto, e che tutto andrebbe conquistato attraverso empatia e dolcezza.


Beati i ricchi che posseggono l’umiltà dei poveri, e i poveri che hanno la magnanimità dei ricchi.


- Essere umili significa non essere orgogliosi, né superbi, l'orgoglio e la superbia sono il contrario dell'umiltà.


Nel mito cristiano, è stato proprio l’orgoglio a trasformare gli angeli in demoni, mentre sarà proprio l’umiltà a trasformare gli uomini in angeli, sviluppando lo stato interiore di santità.


- Essere umili significa accettare che la vita è più grande di noi, essa è maestra di umiltà, come la Natura punisce coloro che la sfidano e che la vogliono soggiogare, così la vita, nel momento più opportuno, abbassa tutti coloro che si ergono sopra gli altri.


Quando le cose vanno per il verso giusto, è sempre bene essere umili e non illudersi, poiché non sarà sempre così; la stessa cosa vale quando le cose vanno male, non bisogna credere che le tempeste durino in eterno, poiché dopo la pioggia spunta sempre il sereno.


L’umiltà è l’atteggiamento giusto in ogni situazione della vita, sia in quelle favorevoli che sfavorevoli, non bisogna illudersi, poiché la mente tende ad ingigantire le cose, sia quelle negative che quelle positive.


- Essere umili significa essere uomini "essenziali", vivere nella semplicità; l’opulenza e il lusso sono figli dell’ego, il quale non è mai sazio e desidera avere sempre di più, mentre l’umiltà si accontenta del necessario.

La dignità sta nell’avere tutto ciò che è essenziale per la vita (una casa, dei vestiti, del cibo, dell'acqua, la salute, persone intorno a noi che ci amano, una fonte di reddito, ecc.), il superfluo è di ostacolo al vero benessere.


L’umiltà è uno stato di semplicità naturale, in armonia con la nostra vera natura essenziale, è un modo di essere e non di apparire.


"Essere o non essere", si può tradurre anche con “Essenza o Apparenza”?


La Scienza ha come metodo il dubbio, lo spirito possiede la prudenza e ha come atteggiamento l’umiltà.


- Essere umili significa praticare l'empatia, l'ascolto, purtroppo le persone ascoltano poco e parlano troppo, questo atteggiamento denota mancanza di umiltà e pochezza di spirito.


Chi ha la necessità di parlare molto, di fare sempre, e non sa stare fermo ad ascoltare, molto probabilmente è un infelice in cerca di appagamento, egli cerca di sfogare la propria frustrazione.


- Essere umili significa saper perdonare, l’umile infatti sa chiedere scusa se sbaglia, ritornare sui propri passi e imparare la lezione che la vita gli ha impartito.


L'arroganza umilia anche quando si ha ragione, mentre l'umiltà esalta anche quando si ha torto.


- Essere umili significa non fare "invasione di campo" nei discorsi ed in generale nella vita altrui, l’umile spesso fa finta di non sapere alcune cose, non interviene nelle conversazioni se non interpellato, quando in realtà non gli sfugge nulla.


È attraverso le grandi umiliazioni che la vita c'istruisce e ci fa crescere facendoci diventare sempre più saggi, la saggezza è dunque intimamente connessa con l’umiltà.


- Essere umili significa essere nella "presenza di sé", vivere al presente, nel qui e ora, assaporando la vita attimo dopo attimo in una modalità di attenta osservazione e di non giudizio.


- Essere umili significa avere autostima, l’umiltà non consiste nel sentirsi inferiori agli altri, ma nel liberarsi dalla falsa credenza della propria impotenza; quindi, essere umili significa sia evitare di esaltare sé stessi che di umiliarsi.

Non può esserci rispetto verso gli altri se prima non si è umili in sé stessi.


L'umiltà è una virtù che consente di riconoscere i propri limiti oltre ai pregi, e i pregi altrui oltre ai limiti.


Per coloro che soffrono di bassa autostima amarsi è un grande atto di umiltà, un gesto di conciliazione con i propri limiti e le proprie paure, una forma di auto-terapia.


- Essere umili significa essere uomini determinati, la potenza dell’umiltà si ripercuote quindi anche nell’azione, l’umile, infatti, inizia a fare ciò che è strettamente necessario, poi fa ciò che gli è possibile, ed in fine, sorprendentemente, egli si ritrova a scoprire di poter arrivare fino all’inimmaginabile.


Come la goccia scava la roccia, così l’umiltà, se abbinata alla pazienza e alla costanza può compiere cose apparentemente impossibili.


- Essere umili significa proteggersi dal dolore, infatti, l’umiltà evita molte sofferenze inutili, "chi troppo vuole nulla stringe", al contrario "chi si accontenta gode", poiché la vera felicità dipende dall’umiltà, non può esistere infatti alcuna felicità nel superfluo, poiché l’ego umano non è mai ebbro, e desidera incessantemente possedere sempre di più.

La prepotenza rende forti per un giorno, l’umiltà è quella forza segreta, nascosta che rende forti sempre.


La prepotenza può metterti in pericolo, l’umiltà ti tiene al sicuro.


L’umiltà spegne la superbia, ma il superbo non può scalfire l’umile, né arrecargli danno.


A chi è umile niente lo tocca, né lode, né biasimo.


- Essere umili significa essere ambizioni, ma con equilibrio.


Questo però non significa che si debba obbligatoriamente avere una visione della vita molto ristretta, né di progettarne una che sia inferiore a quella che potrebbe vivere, perché l’umile ha pur sempre l’ambizione di avere tutto il necessario per un’esistenza appagante e dignitosa.


- Essere umili significa lasciare una traccia di sé nella storia.

Il Naturosopho si allena ad essere forte così che nessuno lo sconfigga, è nobile d'animo così che nessuno lo umili, ed è pienamente la parte migliore di sé stesso affinché nessuno lo dimentichi, lascerà una traccia nella storia nonostante la sua grande umiltà.


Sono leggendari non tanto gli eroi che hanno compiuto imprese fuori dal comune, piuttosto coloro che, senza alcun clamore, e nel più grande silenzio, hanno operato nel bene e nella rettitudine con grande umiltà.


- Essere umili significa: smetterla di proteggere le proprie convinzioni; smetterla di affermare continuamente la propria esistenza; smetterla di dimostrare a chi non si interessa di noi che meritiamo la sua attenzione.


- Essere umili significa saper gestire meglio la paura della morte ed avere un maggior autocontrollo sulle proprie pulsioni.


- Essere umili porta beneficio nel campo del lavoro e degli affari, ma anche in quello sentimentale e dei rapporti sociali, i più umili, infatti, raggiungono migliori risultati a tutti i livelli, grazie al loro comportamento non competitivo, essi evitano che gli altri attivino le loro difese psicologiche, mettendo più facilmente da parte il censore psichico, poiché l'umiltà porta con sé la fiducia nell'altra persona.


- Essere umili significa essere interiormente più liberi.


Una delle caratteristiche dell’essere umili è quella di avere un minor senso di rivendicazione, infatti, le persone umili non ritengono che spettino loro delle cose, questo le conduce ad avere una prospettiva sul mondo meno contaminata dai pregiudizi, ciò li incoraggia ad essere tolleranti nei confronti degli altri e meno legati alle proprie credenze.


- Essere umili significa essere più generosi, le persone più umili, infatti, sono più inclini ad offrire il loro aiuto ed il loro tempo a coloro che ne hanno bisogno, esse sono dunque più generose.


Le persone umili hanno relazioni migliori perché accettano gli altri esattamente per quello che sono, l’umiltà aiuta a riparare le relazioni e a costruire legami più resistenti tra le persone.


- Essere umili implica avere un “ego tranquillo” nonché la volontà di accettare i limiti dell’io e il suo posto nel grande schema delle cose.


In altre parole, una persona umile sa cosa è buono e cosa è cattivo e non cerca continuamente lodi o conferme dagli altri.


L’umile non sente il bisogno di proclamare le proprie competenze e i propri successi, non è pretenzioso né arrogante.


--------------------------------------------------------------------------------

L’UMILTA’ COME VIA DI REDENZIONE

L’umiltà è soprattutto un’esperienza di liberazione personale.


Essere umili implica rinunciare a certi riflessi e schemi di pensiero che ci portano, da un lato, a sentire il bisogno di competere o impressionare gli altri e dall’altro a pensare di avere il diritto di ricevere un trattamento di favore.

L’umiltà attenua l’impulso di opporsi e di superare gli altri, o di reagire automaticamente alle minacce percepite.


Sbarazzarsi di quel bisogno ci porta a uno stato di liberazione interiore perché siamo consapevoli che non dobbiamo superare altro che noi stessi.


Io sono io, tu sei tu, io non sono in questo mondo per soddisfare le tue aspettative, e tu non sei in questo mondo per soddisfare le mie.


Accettare questo può essere l’atto più liberatorio della nostra vita.


--------------------------------------------------------------------------------

L’UMILTA’ COME CRESCITA PERSONALE

L’umiltà implica un’esperienza di crescita personale in cui abbiamo sviluppato una sicurezza tale che da non sentire più il bisogno di elevarci al di sopra degli altri, ma nemmeno al di sotto.


Significa che abbiamo capito che siamo tutti allo stesso livello, dalla persona apparentemente più importante a quella meno importante, perché tutto ciò che ci separa e stratifica non sono altro che costruzioni sociali fittizie.

Essere umili significa quindi riconoscere che siamo preziosi come chiunque, né più né meno.


Quando raggiungiamo quel livello di fiducia e sicurezza in noi stessi, il nostro ego sarà meno minacciato e meno reattivo, il che ci permetterà di apprezzare, lodare e incoraggiare anche gli altri.


Ciò significa che potremo mantenere relazioni interpersonali più autentiche e solide.


--------------------------------------------------------------------------------


ATTENZIONE ALLA FALSA UMILTA'

La simulazione dell’umiltà è peggiore della superbia.


Esistono due esseri dentro di noi, uno è colmo di rabbia, odio, gelosia, invidia, violenza, frustrazione, menzogna ed egoismo, l’altro è umile, buono, pacifico, vero e altruista.

Si svilupperà l’essere al quale daremo la nostra energia.


L’umiltà è infatti l’unica cosa che il malvagio non può imitare, può fingersi saggio, ma non umile, poiché l’umiltà è alla base della sincerità, e un imbroglione, per quanto si possa fingere di essere buono, verrà sempre smascherato per la sua mancanza di umiltà.

--------------------------------------------------------------------------------

COSA NON È L’UMILTÀ?

Non è fare la vittima lasciando che gli altri ci calpestino.


Non è sacrificare costantemente i nostri interessi e i nostri bisogni per quelli degli altri.


Non è evitare i conflitti a tutti i costi solo per essere gentili e accontentare gli altri.


Non è nascondere i nostri sentimenti o mettere a tacere le nostre opinioni per andare d’accordo con gli altri.

--------------------------------------------------------------------------------

I DUE TIPI DI UMILTA’

Esistono due tipi di umiltà:


- L’umiltà abnegata o "umiliante", è quella che proviene dai fallimenti personali, essa implica un’autovalutazione negativa di sé e azioni volte a nascondere quell’immagine agli altri, il che genera una propensione alla vergogna, alla bassa autostima e alla sottomissione.


- L'umiltà detta “riconoscente”, essa deriva da una solida autostima che ci consente di apprezzare i risultati degli altri senza provare invidia.


Questa umiltà consiste nell’accettarci sia con le nostre capacità che con i nostri difetti, senza vantarci né svalutarci.

--------------------------------------------------------------------------------

Il Naturosopho sia umile con tutti, sia onesto da ammettere i suoi errori, intelligente da trarne profitto, e forte abbastanza per correggerli e non commetterli mai più.

--------------------------------------------------------------------------------


OFFERTE FORMATIVE DELLA SCUOLA


CORSI MONOTEMATICI PROFESSIONALI a partire da 50€

https://www.scuoladinaturosophia.com/videocorsi-monotematici


PERCORSO COMPLETO PER NATUROSOPHI a partire da 100€

https://www.scuoladinaturosophia.com/corso-di-naturosophia

--------------------------------------------------------------------------------


LEGGI LE RECENSIONI DEGLI ALLIEVI CHE HANNO GIA' FATTO


I NOSTRI CORSI VISITANDO LA PAGINA "TESTIMONIANZE"

Per coloro che fossero interessati a conoscere maggiormente la Naturosophia e a prenderla a modello per migliorare la qualità della propria vita lasciamo di seguito tutti i riferimenti.

-------------------------------------------------------------------------------

PER CONOSCERE MEGLIO LA NATUROSOPHIA


SCUOLA DI NATUROSOPHIA

Scuola Olistica di Saggezza


Sito internet

https://www.scuoladinaturosophia.com

Servizio Clienti Telefono: 3332828553

-------------------------------------

CORSI MONOTEMATICI PROFESSIONALI a partire da 50€

https://www.scuoladinaturosophia.com/videocorsi-monotematici

-------------------------------------

PERCORSO COMPLETO PER NATUROSOPHI a partire da 100€

https://www.scuoladinaturosophia.com/corso-di-naturosophia

-------------------------------------

CONSULENZE CON IL MAESTRO (tramite una Donazione libera)

https://www.scuoladinaturosophia.com/consulenze

-------------------------------------

LIBRI DI NATUROSOPHIA (a partire da una Donazione Libera)

https://www.scuoladinaturosophia.com/collana-libri-di-naturosophia

-------------------------------------

TESTIMONIANZE DEGLI ALLIEVI

https://www.scuoladinaturosophia.com/testimonianze

-------------------------------------

RETE DI REALTA' PARALLELE AL SISTEMA

https://www.scuoladinaturosophia.com/rete-realt%C3%A0-parallele

-------------------------------------


SEGUICI SUI PRINCIPALI SOCIAL


CANALE YOUTUBE

https://www.youtube.com/channel/UCBPs1Fl6MTjisk9RBKSwWSg


PAGINA FACEBOOK

https://www.facebook.com/scuoladivita.info


GRUPPO FACEBOOK

https://www.facebook.com/groups/sosmedicinanaturale


INSTAGRAM

https://www.instagram.com/scuoladinaturosophia/


TELEGRAM

t.me/scuoladinaturosophia.com


TIK TOK

https://www.tiktok.com/@scuoladinaturosophia?lang=it-IT